Tag

, , ,

Sono stata a San Gimignano così tanti anni fa che forse è meglio sorvolare sugli anni passati. Il ricordo è però vivo e spero di tornarci presto. Era la gita dell’ultimo anno di Liceo. Noi, del liceo Artistico, non potevamo non vedere le meraviglie della Toscana, e tra queste appunto, San Gimignano. Ricordo come se fosse oggi lo sguardo incredulo alzando gli occhi. La città delle torri, più di 70, che oggi se non ricordo male ne ha solo una quindicina. Ma seppur poche rispetto a quelle esistenti nel medioevo è stata comunque una sorpresa. Un colpo d’occhio. Vette medievali  che ti lasciano senza parole. Uno strano ricordo di quella gita è che i nostri accompagnatori parlavano, oltre che del cibo tipico della zona, anche del vino. Ai tempi io il vino lo portavo a tavola solo quando aiutavo mia mamma ad apparecchiare, quindi non mi passò per testa nemmeno di portare una bottiglia di vino a casa. Ai tempi ancora non avevo la passione per la cucina, se non per i dolci, per cui ancora il vino era “uno sconosciuto”. Ho scoperto solo molti anni dopo che San Gimignano fa parte dell’ Associazione nazionale Città del Vino , perchè oltre ad essere famosa per la coltivazione dello zafferano è famosissima per la produzione vitivinicola della Vernaccia, ovvero uno dei vini bianchi più pregiati della Toscana. Quando la Tenuta Torciano ha deciso di collaborare col mio blog ho avuto un tonfo.
Avrei per la prima volta assaggiato un vino toscano di San Gimignano. Non solo. Con mia grande sorpresa nel pacco che mi è arrivato c’è una bottiglia di Vernaccia. Incredula. Non solo assaggio vino toscano..ma assaggio il migliore!! Con calma deciderò a quali piatti abbinare il vino che mi è stato spedito, perchè questo vino merita di essere gustato al meglio, ma nel frattempo mi fa piacere presentarsi la Tenuta Torciano e i prodotti che mi sono stati spediti.

logo Tenuta Torciano

Tenuta Torciano nasce nel 1720 con Bartolomeo Giachi. Oggi Pierluigi Giachi, 13 generazioni dopo, insieme a Sua moglie Luciana ed ai suoi figli, Emanuele e Vittoria, sta portando avanti l’antica tradizione di famiglia con lo stesso amore ma con la sua personalità e commercializzando i suoi vini in tutto il mondo. cantina2 cut-1ec

La cantina, nel cuore della Toscana, a 35 minuti da Firenze e 20 minuti da Siena, è circondata da un splendida zona collinare, con un susseguirsi di paesaggi unici nel suo genere. La famiglia permette a chi ne ha voglia di visitarla e di assaggiare i vini. Tutti i vini, insieme agli altri prodotti aziendali (olio di oliva, aceto balsamico, salse, marmellate, conserve, condimenti al tartufo e condimenti speziati)  possono essere assaggiati!!15

La vendemmia nella Tenuta viene fatta con il sistema tradizionale, a meno, selezionando solo l’uva migliore che viene messa nei panieri e portata in cantina per le varie fasi. Dopo la fermentazione il vino viene messo in botti di rovere francesi ed americani , dove resta per il tempo di maturazione in base al tipo di vino che si desidera ottenere.NOVA5

Quattro i vigneti della tenuta: I Vigneti “La Valle degli Etruschi”, i Vigneti “La Valle d’Oro di Montepescini”, i Vigneti “Villa Castelli” e i Vigneti “Valle dei Cerbiatti”. Ognuno col suo tipo di terreno e con il clima adatto ad alcuni vini piuttosto che altri.

Questi i vini che mi sono stati spediti.collaborazione Tenuta Torciano_bottiglie

2012 Chianti Crete Rosse

Chianti D.O.C.G. Il Chianti è un vino dalle origini antiche, ma fu solo nel Medioevo che il Chianti cominciò ad essere identificato. Intenso e fruttato, questo vino è diventato famoso a livello internazionale.

Vitigni: Sangiovese, Canaiolo e altri vitigni autoctoni. Questo vitigno cresce sulle colline risalenti al Pliocene. Un vino di antiche origini, i territori di cui erano state estese nel 1716 dal Gran Ducale proclama al di là delle colline, conosciuti come il Chianti. Il Chianti è un vino dalle origini antiche, ma fu solo nel Medioevo che il Chianti cominciò ad essere identificato. Il vino Chianti viene citato da un commerciante, Francesco Datino di Prato (1393-1410), nelle sue lettere mercantili. Dopo l’intensificazione del commercio e l’esportazione nel 1600 questo vino è diventato famoso a livello internazionale.collaborazione Tenuta Torciano_crete rosse

Caratteristiche:
Colore: rosso brillante tendente al granato con l’invecchiamento.
Profumo: intenso e fruttato.
Sapore: austero, corposo, sapido, leggermente tannico, di raffinazione di liscio e vellutato con il tempo.
Le uve utilizzate per questo vino sono coltivate in vigneti che producono 7.000 kg di uva per ettaro e coltivati ​​con il metodo Guillot.
Gradazione alcolica: 11,50 % – 12,50 %
Tecniche di Vinificazione: tradizionale con affinamento in bottiglia per 3 mesi.
Gastronomia: Si abbina bene con arrosti di selvaggina, carni rosse e formaggi piccanti, pasta e risotto con sugo di carne.
Abbinamenti: Servire ad una temperatura di 14 ° -16 ° C, in bicchieri di vino rosso con base stretta e alto fusto.

2009 Rosso di Montalcino

Questo vino viene prodotto con uve Sangiovese, quelle del “Brunello” raccolte a mano coltivate in vigneti collinari situati nel Comune di Montalcino. Ed è proprio il Sangiovese il vitigno principale di questo vino dedotto dal latino “Sangius Jovis”, cresciuto in tutta l’Italia ma è il dominante acino di uva rossa di Toscana.collaborazione Tenuta Torciano_rosso di montalcino

Caratteristiche:
Colore: Rosso rubino intenso.
Profumo: Persistente ed esprime un caratteristico profumo di frutti di bosco.
Sapore: Caldo, Asciutto. Esprime uno spiccato carattere, fra i toni tipicamente erbacei si percepiscono le sfumature pacate e aristocratiche del legno.
Alcool: 13%
Tecniche di Vinificazione: Il vino ottenuto matura per un anno in botti di rovere con affinamento in bottiglia per circa 3 mesi.
Gastronomia: Il suo pregio e la sua stoffa esigono primi piatti di pasta e risotti al sugo di cinghiale ed al sugo di carne, secondi piatti di arrosti di selvaggina nobile e cacciagione, formaggi stagionati.
Da servire: Ad una temperatura di 18°C arieggiato prima di essere servito in calici di grandi dimensioni da vino rosso riserva con base larga e stelo alto.

2013 Poggioaicieli

La Vernaccia di San Gimignano è un vitigno che nasce sulle colline di San Gimignano, su terreni scisto argillosi di Era Pliocenica. E’ il primo vino bianco italiano ad aver ricevuto nell’anno 1966 la denominazione di Origine Controllata e dal 1993 la garantita D.O.C.G.
Vitigni: Vernaccia di San Gimignano.collaborazione Tenuta Torciano_poggioaicieli
Caratteristiche: Il vino “Poggioaicieli” viene prodotto da uve che nascono in vigneti che hanno una densità di uva per ettaro di 7000 Kg e la forma di allevamento a Guillot.
Colore: Giallo paglierino, tendente al dorato con l’invecchiamento.
Profumo: Fino e penetrante, fresco e fruttato.
Sapore: Delicato, fruttato con caratteristico retrogusto amarognolo.
Alcool: 11,50% – 12,50%
Tecniche di Vinificazione: In bianco con pressatura soffice delle uve con fermentazione a temperatura controllata.
Gastronomia: Il suo pregio e la sua stoffa esigono eccellenti primi piatti a base di pesce, pregiati crostacei, pesci al cartoccio, al forno o alla griglia, antipasti di mare saporiti, zuppe di pesce e risotti alla marinara. Ottimo anche con Crêps, soufflé e carni bianche.
Da servire: Temperatura di 12° C, in calici a tulipano a base ambia e stelo alto.

(info sui vini prese dal sito ufficiale della Tenuta)

La Tenuta Torciano invia in tutto il mondo. Sul loro sito www.torciano.com trovate tutta la loro produzione e potete acquistare online. Inoltre tante ricette e una vasta galleria di immagini. La tenuta da la possibilità di degustazione di vini, di cene, o di tour con pernottamento con pacchetti. Per info:

Via Crocetta 18, Località Ulignano
53037 San Gimignano – Siena

Per prenotazioni booking@torciano.com
tel. 0577 950055

E la loro pagina Fb ufficiale: https://www.facebook.com/tenuta.torciano

 

Annunci