Tag

, , , , , , , , ,

Io mi sento una donna fortunata. Ho accanto a me la DONNA più forte del mondo.. la mia mamma. Seppur sempre a battibeccare perchè diverse, soprattutto nei gusti, è la mamma che penso avrei voluto a prescindere. E’ la mamma che voglio essere.

Quindi si, è la donna a cui dedico questo cuore.

Non amo le feste comandate, seppur è innegabile che mi fa piacere ricevere un dono in quei giorni da molti tanto aspettati..a chi non fa piacere? Ma non credo stia in quello il rispetto per gli altri, per la donna nello specifico. Il rispetto per la donna va ben oltre un fiore, o un pacchetto con un bel fiocco sopra. Il rispetto per una donna dovrebbe partire dall’umiltà dell’uomo di pensare, e dire, che la donna non è altro che un essere umano come lui. E’ stata dotata di un fisico diverso…tutto qui. Non sto qui a raccontarvi la storia dell’8 Marzo e della festa della donna, credo, e spero, che tutte le donne sappiano cosa si “ricorda” oggi. Vi racconto invece di come in un pomeriggio piovoso come quello di oggi ho deciso che ciò che volevo fare…andava fatto subito e senza pensarci troppo! Molti di voi conosco Giulia e il suo blog. E molti di voi sanno appunto quanto io la stimi e le sia affezionata. Le sue ricette sono belle, versatili, allegre. Le sue foto meravigliose. E allora ogni tanto mi piace mettermi in cucina con il pc a scopiazzarla. Questo pomeriggio quando lei ha postato la sua torta mimosa non ho potuto non sbavare dietro il monitor ( perchè era una video ricetta!!) e dire ” la faccio!” … ma non era la prima volta che lo dicevo. A volte i miei “lo faccio” finiscono in un cassettino del “poi lo faccio”. Ma oggi no…oggi ho deciso che dovevo mantenere la mia parola a Gy.

E quindi eccola qui, con qualche modifica e dose dimezzata. Per la ricetta originale vi rimando alla sua torta mimosa .

INGREDIENTI

Per il Pan di Spagna:
3 uova di media grandezza, 75 grammi di Farina 00 ( io miscela di Farina e Lievito Molino Chiavazza) 70 grammi di zucchero, 10 gocce di aroma vaniglia Bourbon della FlavourArt , pizzico di sale ( se non adoperi il silicone burro e farina per lo stampo)

Per la Crema:
1 tuorlo freschissimo, 125 grammi di latte intero, 30 grammi di zucchero, 15 grammi di grammi di amido di mais , 5 gocce di aroma vaniglia Bourbon della FlavourArt ,  150 grammi di panna fresca (fredda) da montare

Per la Bagna:
25  grammi di zucchero a velo , 50 grammi di limoncello

PREPARAZIONE

Avendo un forno vecchiotto ho preferito usare una farina con lievito con cui già so di non sbagliare, la preparazione del pds comunque è sempre la stessa. Dividete i tuorli dagli albumi. In un contenitore mettete tuorli e zucchero con un pizzico di sale e montate fino a che il composto diventa chiaro e spumoso. Quindi montate e neve gli albumi e uniteli ai tuorli. Questa operazione va fatta con delicatezza per non smontare il tutto. A quel punto unite la farina setacciata, sempre delicatamente,con movimenti dal basso verso l’alto. Quindi versate l’impasto in uno stampo. Io ho usato lo stampo LOVE della linea Let’s celebrate della SilikoMart.torta mimosa_preparzione1

Mettete in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti, dopo i primi 30 fate la prova stecchino, quindi spegnete e fate raffreddare. Nel frattempo preparate la crema. In un contenitore lavorate tuorli e zucchero e man mano incorporate il latte tiepido con l’aroma, quindi l’amido. Fate addensare e spegnete. Coprite con della pellicola trasparente a contatto con la crema così non si formerà la crosticina sopra. Quando pds e crema sono freddi montate la panna, e unitela delicatamente alla crema.

Tagliate il pds in due, svuotalelo e frullate quello che togliete.

torta mimosa_preparzione2Bagnate il pds con la bagna e farcitelo con la crema lasciandone un pò per dopo ( io l’ho messa tutta e fuori ho usato panna). Sovrapponete i due strati di pds e bagnate , quindi spatolate tutta la superficie con la crema, o la panna come nel mio caso. ( nel mio caso non ho nemmeno la spatola e ho usato il mega coltellone..sono la vergogna delle food blogger!!!) quindi con le mollichine di pds cospargete tutta la torta e…via in frigo!

Ecco….appunto..via in frigo perchè deve arrivare fino a domani!torta mimosa_Piatto della Poloplast , tovaglia di AmoLaCasa.

C’ho pensato tanto…se tagliarla o meno per fare le foto . Poi ho deciso di non farlo. Questa torta per me è la torta di un pranzo speciale , è “la torta per mamma, la mia donna!” quindi la prima fetta non può che essere per lei.

Domani vi prometto aggiungo le foto dell’interno!!!!

Nel frattempo…buon 8 Marzo amiche.

Che possa essere un giorno come tanti, dove i vostri compagni vi riempiono di amore… lo stesso di tutti gli altri 364 giorni.

Aggiornamento dell’ 8 Marzo alle 19:40… e fetta fu!! quindi amici…torta mimosa_fetta…buon appetito!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Chiavazza:

Logo Giornata della Donnae al contest:

banner_Guardini-01

Annunci