Tag

, , , , , ,

Da migliaia di anni l’olio è il condimento per eccellenza. Ed è proprio l’olio di oliva il principe della nostra Dieta Mediterranea!! L’olio di oliva è già di suo una fonte naturale di vitamina E, importante per il nostro corpo. Logo Oliodante.comGli Oleifici Mataluni sono nati nel 1934 e dal 1980 l’azienda è guidata dal presidente Biagio Mataluni . Ottenuto esclusivamente da olive italiane raccolte al giusto grado di maturazione l’olio Dante è uno dei marchi italiani più famosi. Dopo vari studi gli Oleifici Mataluni hanno pensato di addizionare alla vitamina E la vitamina D. L’Olio Condisano è stato studiato e messo a punto dai ricercatori del Criol, il Centro di ricerca per l’industria olearia, con il Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica dell’Università di Napoli Federico II. La vitamina D è presente nei cibi di tutti i giorni sulle nostre tavole in quantità limitata. La maggiore fonte è costituita dai grassi animali contenuti soprattutto nei pesci grassi e nelle uova. La restante parte dovrebbe essere garantita dalla sintesi di vitamina D nell’organismo a seguito dell’esposizione della pelle ai raggi ultravioletti presenti nella luce solare .In Italia la carenza di vitamina D è frequente, soprattutto nei mesi invernali.
Da oggi grazie al conosciutissimo Olio Dante (chi non lo conosce??? Il prrofilo di Dante sulla bottiglie è famosissimo!) possiamo portare in tavola il gusto e le proprietà di un buon olio di oliva unite alla vitamina D, preziosa alleata delle nostre ossa. Condisano è pensato per tutta la famiglia e in particolare per:
• bambini
• uomini e donne oltre i 60 anni
• donne in post-menopausa
• donne in gravidanza o in allattamento
• tutti coloro che, per esigenze o abitudini di vita, non espongono sufficientemente la pelle alla luce solare.

L’altra novità di quest’olio è la nuovissima confezione: “Il Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni ha ideato e realizzato un innovativo packaging in polietilentereftalato (PET) riciclabile al 100%, che consente di ridurre l’impatto ambientale, aumentare la praticità di utilizzo e garantire una adeguata protezione dagli agenti esterni che possono accelerare l’invecchiamento dell’olio. In particolare, il packaging sviluppato consente una elevata protezione del prodotto dalla luce e dall’ossigeno dell’aria, in modo da preservare le caratteristiche qualitative dell’olio durante la conservazione, grazie allo spessore e alla colorazione della bottiglia, ed alla presenza di un’etichetta sleeve completamente avvolgente.”  Aggiungerei come parere personale che le nuove bottiglie sono comode perchè leggere! Il trasporto diventa così meno faticoso e… più sicuro! (non è il terrore di tutte quelllo di rompere una bottiglia di olio???)  L’olio Condisano può essere utilizzato nelle nostre cucine come un comune olio di oliva, a crudo o in piatti in cui l’olio cuoce, con il vantaggio di integrare l’apporto di vitamina D. collaborazione olio Dante ConDisanoE allora come iniziare questa bellissima collaborazione se non con un piatto in cui l’olio messo a crudo si gusta in tutto il suo profumo?

Piatto freschissimo per l’estate ma buonissimo come antipasto in inverno. Veloce, ma da fare senza fretta perchè ha tempi lunghi di raffreddamento. Il polpo! Quando mio padre giorni fa lo ha portato mi sono chiesta “caldo o freddo?” ..nel senso che non sapevo se prepararlo da gustare caldo o freddo…allora ho risolto: metà caldo e metà freddo!!! Oggi vedrete la versione fredda…ottima anche in inverno appunto. E poi con un buon olio e.v.o. come non farsi la scarpetta finale???insalata di polpo

INGREDIENTI
un polpo
succo di limone
olio e.v.o. ( io ConDisano Dante)
sale q.b.
pepe (io grani di paradiso Cannamela)
prezzemolo tritato
scorza di limone per decorareinsalata di polpo_

PREPARAZIONE
Far bollire dell’acqua in una pentola capiente e, tenendo per la testa il polipo, immergerlo per 3 volte consecutive nell’acqua bollente ( vedrete che i tentacoli si arricceranno). Fate cuocere. I tempi dipendono dalla grandezza del vostro polpo, (sicuramente più di mezzora) ma in generale regolatevi facendo la “prova forchetta”. Una volta cotto lasciarlo freddare nella stessa acqua di cottura.(quindi meglio che non abbiate fretta di mangiarlo eh!) Quando il polpo sarà freddato uscitelo dalla pentola e su un tagliere, o con l’aiuto di una forbice da cucina tagliatelo a pezzetti e mettetelo in una ciotola, dove lo condirete con succo di limone, olio, pepe, sale,e prezzemolo tritato.

Conservare in frigo fino al momento di servire.insalata di polpo___… se poi come me usate il piatto vanity con coperchio della Poloplast … direi che a mo di fagotto potete portarvi fuori casa il vostro buonissimo antipasto!!! (E qui il pazzo farà la ola dalla gioia! …per il polpo, e per il fagotto!!)

E allora amici…insalata di polpo__…buon appetito!!!

Annunci