Tag

,

…perchè chi l’ha detto che una “cuddura” si debba mangiare solo a Pasqua?

Chessò…se facessimo una bella corona per la festa della mamma? o un cuore per San Valentino? E poi con il loro impasto possiamo fare dei biscotti di svariate forme.

Ecco…io a Pasqua mi sono sbizzarrita così….

…quest’anno è stata una lotta contro il tempo..ma ce l’abbiamo fatta!

Cuddure cull’ova per tutti, o quasi. Ho sempre pensato che una cosa fatta a mano valga più di una cosa comprata…a meno di far proprio schifo, ovvio. Non sò quanto possano essere state apprezzate e francamente non mi importa. Se dovessi pensare a tutti i regali ricevuti in questi anni che ho cestinato dopo averli scartati penso che sarebbe stato meglio fare un mercatino dell’usato!! 😀

 ohhhhh…e oggi sono polemica..ecco!

A casa mia le uova sono state gustate a pranzo e cena…e i biscotti a colazione.

Ho pure fatto la “buona azione” regalandone una a un anziano vicino di casa che non ha nessuno… meglio di così non si può! E resto dell’idea che possono essere fatti anche in periodo non pasquale 🙂

Oh…notate pure voi l’invasione dei conigli???? 😛

Per la ricetta vi rimando al post fatto prima di Pasqua (basta cliccare qui )

…e un ringraziamento di cuore va a Gy per il suo continuare a incoraggiarmi e per avermi nominata nel suo articolo su style  e in quello sul suo blog  🙂

Annunci